L’inserimento lavorativo
464
post-template-default,single,single-post,postid-464,single-format-standard,bridge-core-3.0.5,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-23.7.1603971975,qode-theme-ver-29.2,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.9.0,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-6
 

L’inserimento lavorativo

L’inserimento lavorativo

La presenza di atelier e di laboratori occupazionali permette al paziente di mantenere un contatto con il mondo del lavoro. Gli atelier di restauro, falegnameria, orticoltura, giardinaggio, di taglio e di consegna della legna, permettono un progressivo reinserimento nel mondo del lavoro, a seconda delle competenze e delle esigenze dell’utenza.

Fin dall’inizio del collocamento, ai pazienti che, nonostante le problematiche correlate alle dipendenze sono riusciti a preservare il posto di lavoro, viene proposto un programma residenziale teso al mantenimento dell’attività lavorativa.

Da diversi anni Villa Argentina offre posti di apprendistato.
 

Top